juripole information juridique
informatique juridique droit de l'informatique

 

Dizionario legale francese-italiano - Diritto privato francese - Traduzione e definizione

Dizionario di diritto francese



L


LEASING

Vedere : "Crédit-bail".

LEGITIMATION

E' il cambiamento che si opera in favore del figlio nato fuori matrimonio. In seguito al matrimonio e di una sentenza, avrà lo statuto di "enfant légitime".

LEGS

E' una gratifica testamentaria che deroga alla disciplina legale della devoluzione successoria. Lo scopo dell'autore del testamento è di attribuire tutta la successione o soltanto una parte di questa ad una persona che non ne aveva diritto normalmente ovvero attribuire ad uno dei suoi eredi legali una parte eccedente rispetto alla parte che la legge gli riserva. Il beneficiario di un "legs" è chiamato "légataire".

La generosità del testatore in favore di questo "légataire" trova un limite nei diritti degli eredi legittimatari ai quali la legge attribuisce una quota minima di cui l'autore del testamento non può disporre liberamente. Se lo facesse la parte attribuita al "légataire" potrebbe essere ridotta instaurando una causa.

La liberalità del testatore si trova ugualmente limitata dal fatto che determinate persone sono dichiarate dalla legge incapaci di ricevere o di dare. La legge dichiara nulle le sostituzioni allo scopo di evitare, in particolare, che lo stipulante proceda ad una simulazione indicando una determinata persona, con l'intenzione di gratificare un terzo che la legge dichiara inadeguato. Certe eccezioni a questa regola sono tuttavia ammesse. Vedere :"fideicommis".

Mentre l'erede unico o il legatario universale che non si trovi in presenza di eredi riceve i beni della successione di diritto, il "légataire" che si trova in presenza di eredi di diritto deve chiedere loro la consegna (articolo 1004 e seguenti del Codice civile) dopo avere ottenuto una "ordonnance d'envoi en possession".

Al contrario della donazione, che è una trasmissione tra vivi, le "legs" è una trasmissione che, nel gergo giuridico, è detta "a causa di morte".

LEONIN

La clausola di un contratto è detta leonina quando le spese sono assunte da una sola delle parti mentre l'altra ne ricava tutti i vantaggi (articolo 1844-1 del Codice civile).L'esistenza di una tale clausola in un contratto non lo rende nullo, la clausola è solo considerata come non scritta.

LESION

Tutti i contratti presuppongono un equilibrio nelle prestazioni dovute dalle parti.. La "lésion" indica il pregiudizio nato dallo squilibrio tra il valore delle prestazioni reciproche.

La sanzione consiste in un compenso finanziario (come un supplemento di prezzo) oppure nell'annullamento del contratto che rimetterà le parti nella situazione nella quale si trovavano anteriormente alla data alla quale avevano prestato il loro consenso.

Tuttavia, è evidente che non è sempre possibile sapere in che misura lo squilibrio non risulti dalle circostanze economiche o da una cattiva valutazione della parte lesa. La sicurezza delle transazioni richiede un'analisi comparata delle due situazioni molto precisa. La legge è applicata in modo molto rigido per quanto riguarda l'ammissibilità della richiesta.

Evidentemente i contratti aleatori non possono essere annullati per questo motivo: lo squilibrio è nell'essenza stessa del contratto. In questo caso in effetti le parti sono sottomesse ad un'alea della quale sapevano che potevano uscirne vincenti o meno.

LETTRE
Lettera

Nella letteratura giuridica si trova l'espressione "lettres missives" per indicare i documenti scritti che le persone si scambiano. Con queste sollecitano offerte di impegno oppure rispondono ad una sollecitazione. Vedere: "pollicitation".

Dal punto di vista giuridico, lo scambio di lettere pone un problema dal momento in cui l'autore del documento non può più modificare la proposta che contiene. Allo stesso modo la conclusione di contratti a distanza pone la questione del luogo della formazione del contratto. Poi, con i mezzi di trasmissione della posta elettronica si pongono le questioni del controllo, dell'identità dell'autore del documento, la prova del ricezione e soprattutto il problema dell'integrità del contenuto del messaggio nel corso dell'inoltro.

Bisogna ricordare che allo stato attuale del nostro diritto processuale i tribunali dichiarano improcedibile i ricorsi o le conclusioni fatti tramite il mezzo della posta telecopiata perché solo l'originale impegna il suo autore. I documenti sono soltanto copie.

Il Codice civile disciplina il diritto della corrispondenza dei minori. Inoltre definisce le condizioni di ammissibilità della corrispondenza prodotta dagli sposi in una causa di divorzio.

Nel campo dei trasporti si parla di "lettre de voiture". Il documento è consegnato dal vettore allo speditore delle merci. Costituisce la prova del contratto di trasporto. Nel caso del trasporto aereo, questo documento si chiama "lettre de transport aérien". Uno come l'altro sono l'equivalente della polizza di carico ("connaissement") in diritto marittimo. Vedere: "Contre-lettre".

LETTRE DE CHANGE
Cambiale

Titolo di diritto commerciale tramite il quale l'emittente ("tireur") dà mandato al suo debitore ("tiré") di pagare, ad una determinata data, una somma di denaro ad una terza persona ("bénéficiaire"). La somma di denaro corrisponde ad un credito di cui è titolare l'emittente sul suo debitore: deve essere liquida e disponibile alla data fissata per il pagamento. Ne costituisce la causa. La cambiale è sottomessa a delle condizioni di forma obbligatoria elencate all'articolo 110 del Codice di commercio. In mancanza di queste, non vale più come cambiale e potrà eventualmente prendere un'altra qualifica ("reconnaissance de dette, billet à ordre..."). Queste condizioni sono di ordine pubblico. La cambiale è di natura commerciale per cui le cause che la riguardano sono di competenza del tribunale di commercio, anche se le parti non sono commercianti.

LIBERALITE
Liberalità

Atto giuridico fatto tra vivi oppure in un testamento tramite il quale una persona trasferisce un diritto o un bene del suo patrimonio.

La liberalità è fatta con o senza impegni ("charges"). Consistono in una serie di prestazioni che il beneficiario assume accettando la liberalità. Ad esempio un padre vedovo offre come legato l'usufrutto di un bene immobiliare ad un membro della sua famiglia, o a uno dei suoi amici, con l'onere per lui di accettare di essere il tutore del figlio minore e di assicurarne il mantenimento.

Vedere: "Obligation, don, donnation e legs".

LIBERATOIRE
Liberatorio

Aggettivo che qualifica la prestazione che estingue un debito. Si parla di un pagamento liberatorio. Si può usare per indicare gli effetti di un atto che costituisce la prova del pagamento del debito: "quittance libératoire" cioè ricevuta liberatoria, "effets libératoires de la novation" cioè effetti liberatori della novazione.

LICITATION
Licitazione

Vendita pubblica effettuata in esecuzione di una sentenza, in particolare nel caso di divisione di una comunione quando le parti non sono riuscite a trovare un accordo.

Anche se si tratta di un vocabolo specifico, nel gergo giuridico si usa al posto di vendita forzata.

Bisogna evitare la confusione con " Pollicitation ".

LIGNE SUCCESSORALE

La linea successoria è costituita dall'insieme di ascendenti o collaterali che hanno un legame di parentela con il padre (linea paterna) oppure con la madre (linea materna) di una persona deceduta senza discendenti. Questa suddivisione tra linea materna e linea paterna è chiamata la " fente " (la fessura) successoria vedi l'articolo 733 del codice civile).

Nessuna devoluzione è ammissibile da una linea all'altra salvo non si trovino ascendenti o collaterali in una delle due linee.

Vedi anche i termini "Degré" e "Souche".

LIQUIDATION
Liquidazione

"Liquider" è il calcolo dell'ammontare di un debito.

La liquidazione giudiziaria è l'attuale procedura fallimentare istituita dalla legge n67-563 del 13 luglio 1967 e dal decreto n67-1120 del 28 dicembre 1967. E' destinata a valutare l'ammontare delle somme dovute ai creditori e a vendere i beni del debitore allo scopo di distribuire il frutto della vendita a seconda dei loro diritti.

LITISCONSORTS
Litisconsorte

Vocabolo che indica in un processo le persone che hanno un interesse comune. Ad esempio gli eredi chiamati in causa dallo stesso creditore, oppure l'autore di un incidente stradale e la sua compagnia di assicurazione.

LITISPENDANCE
Litispendenza

Vedere: "Connexité".

LOCATION
Affitto/ Noleggio

Vedere: "bail".

LOCATION GERANCE

Operazione tramite la quale il gestore di un "fonds de commerce" concede ad un commerciante cosiddetto "gérant" di amministrare il "fonds de commerce" a suo proprio rischio.

Il contratto è sottomesso a pubblicità con un'iscrizione al registro del commercio. Dalla pubblicazione e fino a sei mesi dopo, le parti sono responsabili solidalmente per i debiti contratti dal "gérant" nei confronti dei terzi.

Un decreto n56-612 del 20 giugno 1956 rende applicabile le disposizioni della locazione di un "fonds de commerce", a certe condizioni, alla locazione dei veicoli di trasporto pubblico e di veicoli industriali.

LOUAGE

Il Codice civile distingue la locazione di cose cosiddetto "Contrat de bail", la locazione di industrie cosiddetto "Contrat d'entreprise" e la locazione di servizi che è il contratto di lavoro.

LOI
Legge

In senso ampio, una legge è una disposizione normativa ed astratta che pone una regola giuridica. Si distinguono le leggi costituzionali (che definiscono i diritti fondamentali e fissano le regole dell'organizzazione pubblica), le leggi organiche e le leggi ordinarie.

In un senso formale, la legge è una disposizione presa dopo deliberazione del Parlamento, a differenza dei regolamenti emessi dalle autorità amministrative che hanno un potere regolamentare conferito dalla Costituzione. La Costituzione del 4 ottobre nel suo articolo 34 ha definito due campi di competenza: parlamentare e regolamentare (che appartiene al potere esecutivo). Sotto questo aspetto si distingue il decreto ("décret"), atto preso dal Presidente della Repubblica e l'ordinanza ("arrêté ") adottata dai ministri, i prefetti e i sindaci nel quadro definito dalla Costituzione e dalla legge. Il rispetto della costituzionalità delle leggi spetta al Consiglio costituzionale, mentre la legalità dei regolamenti amministrativi è controllata dalle giurisdizioni amministrative.

LOT

Nella liquidazione e nella divisione dei beni in comunione, in tutti casi, la persona incaricata della divisione ha il compito di costituire un numero di fette di beni e crediti pari al numero dei condividenti. Il valore globale di ognuno deve essere uguale ai diritti di ogni condividente. Ogni fetta costituisce un "lot". Vedere gli articoli 828 e seguenti del Codice civile.

Se un accordo non interviene tra i condividenti l'operazione prende il nome di "licitation" o la ripartizione si fa a sorteggio. Se non si riesce a realizzare fette uguali, il condividente leso sarà creditore di una "soulte", cioè di un conguaglio.

Tutte le definizioni

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W


Copyright © Serge Braudo - Stéphane Bouché

(Traduction du Dictionnaire juridique de Serge Braudo)


Lista dei dizionari
JURIPOLE

droit informatique droit de l'informatique
formation contrats informatiques